Primo piatto I gnoc de la cua

Descrizione:

Piatto povero, ma eccezionalmente buono e gustoso, nella sua semplicità non smette mai di stupire per il suo sapore inconfondibile.
Da necessità virtù, questa ricetta trae origine dalla necessità di recuperare dalla dispensa pezzi di pane secco, offrendo alle massaie la possibilità di cucinare piatti gustosi anche se poveri negli ingredienti.

Ingredienti:

(per 4 persone)
50 cl di latte
400 gr di pane raffermo
250 gr di peruc o spinaci lessati
2 uova
150 gr di formaggio grattugiato
Farina bianca quanto basta
Sale e pepe Per il condimento:
buon burro nostrano
salvia fresca
formaggio grattugiato

Preparazione:

Lessate il peruc o spinaci in acqua salata, spezzettate il pane raffermo e fate ammorbidire per una notte nel latte; strizzatelo in modo da togliere il latte in eccedenza.
Togliete il pane dalla terrina e sul tagliere pestate il pane con il coltello, unite anche il peruc o spinaci precedentemente lessati; (volendo si possono passare al setaccio i due ingredienti).
Amalgamante bene il tutto nuovamente con il coltello, mettete in une terrina e aggiungetevi 2 uova e il formaggio gratuggiato; aggiungete poi la farina bianca fino ad asciugare e legare il composto, in modo che il cucchiaio di legno che avete usato per mescolare l’impasto resti in piedi nello stesso.
Aggiustate di sale e pepe.
Fate bollire in una pentola, abbastanza capiente, dell’acqua salata e gettetevi a cucchiaiate il composto ottenuto (per questa operazione utilizzate due cucchiai da dessert): se l’impasto è giusto il gnocco ottenuto resta compatto e dopo qualche secondo viene a galla, se invece si sbriciola è necessario aggiungere ancora un po’ di farina bianca.
Gli gnocch sono cotti dopo 3 o 4 minuti da quando cominciano a galleggiare.
Nel frattempo in un tegame preparate burro fuso e salvia, scolate gli gnocchi utilizzando il mestolo forato coricateli sul piatto e condite con del buon formaggio e il burro fuso preparato in precedenza.